Per lo sviluppo e la crescita di Roma e del Lazio

Quanto costa una procedura arbitrale

Procedura amministrata secondo il Regolamento ordinario

Diritti di registrazione: euro 100,00 + IVA, da versarsi tramite bonifico bancario sul conto corrente IBAN: IT 82 L 05424 04297 000000000537, intestato a SVILUPPO E TERRITORIO – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma (c/o Banca Popolare di Bari – Filiale Enti – Potenza). Allegare copia della contabile alla domanda di arbitrato o alla risposta.Le spese per l’amministrazione del procedimento e gli onorari del Collegio Arbitrale sono determinati in base al valore della controversia, stimato sulla base del complesso delle domande presentate da tutte le parti, secondo la Tariffa allegata al Regolamento.I criteri utilizzati per la determinazione delle spese del procedimento sono indicati nell’art. 22,1 del Regolamento.

Le tariffe sono al netto di IVA ed altri eventuali accessori di legge ed indicano il costo complessivo della procedura. Si rammenta che, in caso di arbitrato rituale, tutti gli atti depositati, esclusi i documenti allegati, sono assoggettati all’imposta di bollo (una marca da euro 16,00 ogni quattro facciate).

Procedura amministrata secondo il Regolamento semplificato

Diritti di registrazione: euro 100,00 + IVA, da versarsi tramite bonifico bancario sul conto corrente IBAN: IT 82 L 05424 04297 000000000537, intestato a SVILUPPO E TERRITORIO – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma (c/o Banca Popolare di Bari – Filiale Enti – Potenza). Allegare copia della contabile alla domanda di arbitrato o alla risposta.
I costi del procedimento, ivi compreso l’onorario dell’Arbitro unico, sono determinati dalla Segreteria secondo il Tariffario in vigore al momento della presentazione della domanda sulla base del valore economico dichiarato dalle parti, dell’attività da svolgere ed, infine, della complessità di causa. Al costo così determinato possono aggiungersi eventuali ulteriori spese, per esempio le spese di trasferta; in tale ultimo caso la Segreteria inviterà le parti a versare le dovute integrazioni.I criteri utilizzati per la determinazione delle spese del procedimento sono indicati nell’art. 5 del Regolamento.Le tariffe sono al netto di IVA ed altri eventuali accessori di legge ed indicano il costo complessivo della procedura.Si rammenta che, in caso di arbitrato rituale, tutti gli atti depositati, esclusi i documenti allegati, sono assoggettati all’imposta di bollo (una marca da euro 16,00 ogni quattro facciate).

Array
(
    [0] => Array
        (
            [elemento] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 2820
                    [post_author] => 2
                    [post_date] => 2023-11-17 10:25:09
                    [post_date_gmt] => 2023-11-17 10:25:09
                    [post_content] => 

Il 15 novembre 2023 è entrato in vigore il Decreto del Ministero della Giustizia n. 150 del 2023.

Per le mediazioni depositate dal 15 novembre 2023 per il primo incontro le parti sono tenute a versare all'Organismo di mediazione un importo a titolo di indennità, oltre alle spese vive. L’indennità comprende le spese di avvio del procedimento di mediazione e le spese di mediazione comprendenti il compenso del mediatore ai sensi degli art. 4 e 5 del D.M. 150/2023.

Sono altresì dovute e versate le spese vive, diverse dalle spese di avvio, costituite dagli esborsi documentati effettuati dall'Organismo per la convocazione delle parti, per la sottoscrizione digitale dei verbali e degli accordi quando la parte è priva di propria firma digitale e per il rilascio delle copie dei documenti previsti dall'articolo 16, comma 4 del D.M. 150/2023.

Clicca qui per conoscere le spese della tua mediazione.

Quando il primo incontro si conclude senza la conciliazione non sono dovute ulteriori spese oltre quanto versato a titolo di indennità.

Quando il primo incontro si conclude con la conciliazione sono altresì dovute le ulteriori spese di mediazione calcolate in conformità all'articolo 30, comma 1, che saranno comunicate dall’Organismo di mediazione all’esito del primo incontro.

Per le pratiche depositate fino al 14 Novembre 2023, consulta il precedente tariffario.

[post_title] => Dal 15 novembre 2023 sono in vigore le nuove Tariffe del Servizio di Mediazione ai sensi del DM nr. 150/2023 (Artt. 28-34) [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => dal-15-novembre-2023-sono-in-vigore-le-nuove-tariffe-del-servizio-di-mediazione-ai-sensi-del-dm-n-150-2023-artt-28-34 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2024-03-28 11:52:08 [post_modified_gmt] => 2024-03-28 11:52:08 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://sviluppoeterritorio.camcom.it/?p=2820 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) ) )

Primo piano

Dal 15 novembre 2023 sono in vigore le nuove Tariffe del Servizio di Mediazione ai sensi del DM nr. 150/2023 (Artt. 28-34)

Il 15 novembre 2023 è entrato in vigore il Decreto del Ministero della Giustizia n. 150 del 2023. Per le...

Ultimo aggiornamento: 19 Dic 2023

ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del logo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

Media valutazione / 5. Vote count:

© Sviluppo e Territorio Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma
Skip to content