Per lo sviluppo e la crescita di Roma e del Lazio
27 Settembre 2023 @ 09:48

Blue Planet Economy Expoforum 2023

Blue Planet Economy Expoforum 2023

Chiusi i termini di adesione alla manifestazione Blue Planet Expoforum 2023.

Prorogati alle ore 17.00 di lunedì 2 ottobre i termini per aderire.

La Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova,  e la Camera di Commercio di Roma con il supporto dell’Azienda Speciale Sviluppo e Territorio, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche di cui alla DGR n. 177 del 12/05/2023, promuovono la partecipazione alla manifestazione Blue Planet Economy Expoforum 2023, iniziativa aperta al pubblico e agli operatori del settore, che si svolgerà in presenza dal 10 al 12 ottobre 2023 presso la Fiera di Roma.

Nell’ambito della manifestazione gli Enti promotori hanno intenzione di organizzare uno spazio espositivo per ospitare fino ad un massimo di 25 aziende del Lazio che operano nel settore dell’Economia del Mare e rappresentative delle migliori realtà imprenditoriali regionali.
La partecipazione di 6 aziende è sostenuta con il contributo del PR FESR 2021/2027.

BPE – Blue Planet Economy è una manifestazione nata nel 2019 a seguito dell’inserimento della Blue Economy tra le aree della Smart Specialization Strategy della Regione Lazio. 
Tre giorni di conferenze, incontri di business, approfondimenti e presentazioni sulle prospettive dell’Economia Blu le cui tematiche principali verranno affrontate in chiave di lettura sull’area Euro-Mediterranea. 
Accanto ai focus tradizionali sulle risorse, sull’energia e sulle attività connesse, grande attenzione sarà rivolta all’aspetto energetico legato alle rinnovabili e all’importanza della formazione teorica e a quella esperienziale degli studenti degli istituti superiori e delle università prevedendo il coinvolgimento attivo di atenei, enti di ricerca nazionali e internazionali.
BPE 2023 sarà, quindi, conferenza, esposizione, incontro: una finestra su tutto quanto riguarda la risorsa marina. Con oltre 8.000 chilometri di coste il nostro Paese si presenta come osservatorio ideale e decisivo, dove lo sviluppo della Blue Economy è centrale a livello nazionale nonché nel quadro dei programmi di sviluppo delle realtà amministrative regionali.
In particolare, nella giornata del 12 ottobre, nell’ambito del “Premio in memoria di Valentino Giuliani sulla Valorizzazione della Via Francigena del Sud, La Regione Lazio organizzerà un workshop a cui parteciperanno addetti ai lavori, istituzioni, esperti scientifici e industriali di ambito, imprese e startup, chiamati a lavorare, con modalità design thinkings, con la finalità di identificare 4 tappe o punti di ristoro da realizzare lungo la via Francigena, valorizzandole con strumenti e idee innovative. A chiusura dei lavori del workshop seguirà un Networking Lunch tra gli stakeholder e le imprese presenti nell’area espositiva regionale con l’obiettivo di rafforzare partnership commerciali e/o di progetto. 

La manifestazione si rivolge a

  • istituzioni
  • associazioni
  • PMI e startup
  • investitori
  • mondo accademico e ricerca
  • reti e organizzazioni
  • editoria e divulgazione

Gli Enti promotori, Lazio Innova e Sviluppo e Territorio daranno opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

CATEGORIE MERCEOLOGICHE AMMESSE ALLA PARTECIPAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE

BLUE FOOD

  • Pesca commerciale e professionale
  • Allevamento ittico, sistemi di trattamento
  • Sicurezza, conservazione, distribuzione
  • Biotecnologie marine
  • Prodotti biologici del mare  

BLUE ENERGY

  • Energie rinnovabili dal mare produzione e tecnologie collegate:
  • da moto ondoso
  • eolica
  • fotovoltaica
  • da osmosi 
  • termica e delle correnti

BLUE LIFE PROTECTION

  • Protezione e monitoraggio degli oceani
  • Progetti di riuso e fine vita di strutture e imbarcazioni
  • Smaltimento plastiche e microplastiche
  • Inquinamento da idrocarburi: prevenzione, contenimento, rimozione

BLUE MOBILITY & LOGISTICS

  • Green Shipping
  • Portualità Verde
  • Infrastrutture e tecnologie innovative per logistica e navigazione
  • Sistemi di sicurezza e protezione


BLUE TOURISM

  • Innovazione cantieristica e diporto
  • Tecnologie innovative per il turismo nautico e costiero
  • Pianificazione costiera e ambientale
  • Patrimonio marittimo, tutela e protezione

BLUE EDUCATION & TRAINING

  • Istruzione, Formazione e Ricerca nell’economia e ingegneria del mare
  • Nuove professioni e competenze
  • Recruitment e orientamento

SPAZIO ESPOSITIVO

A ciascuna azienda verrà riservato STAND di mq 9 che include: 

  • Moquette a terra
  • Pannellatura fondale mtl 3 
  • Fascione con nome
  • Illuminazione con faretto ed impianto elettrico con multi-presa
  • N.1 pannello grafico misura mq. 1
  • N. 1 desk con logo azienda
  • N. 1 sgabello
  • N. 1 cestino
  • N. 1 appendiabiti

QUOTA DI ISCRIZIONE che comprende: 

  • allaccio elettrico 
  • coperture assicurative RCT 
  • estintore 
  • pass parcheggio auto 
  • inserimento in catalogo 

ACCESSO AL PROGRAMMA DI NETWORKING INTERNAZIONALE

Nell’ambito delle filiere collegate alla Blue Economy, sarà realizzato un programma di incontri B2B esclusivo a disposizione degli espositori con operatori e istituzioni internazionali, finalizzato allo sviluppo delle relazioni e partnership internazionali. l Paesi di provenienza delle delegazioni saranno quelli della Regione Mediterranea, includendo Africa e Medio Oriente, in particolare Algeria, Tunisia, Marocco, Senegal, RD Congo, Repubblica Sudafricana. Il programma sarà effettuato tramite un matching preliminare e gli incontri avranno luogo in apposita area networking allestita nel Padiglione con tavoli attrezzati per il B2B ovvero presso gli spazi dell’azienda.


REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ PER LE IMPRESE INVITATE A PARTECIPARE

L’opportunità di prendere parte a Blu Planet è riservata a Startup e PMI in possesso dei seguenti requisiti:

  • sede legale e/o operativa nella Regione Lazio; 
  • coerenza dell’attività dell’azienda con il settore o i settori economici cui la manifestazione è rivolta; 
  • essere MPMI, come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, in forma singola o associata in Consorzi, Società Consortili o Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), definite ai sensi dei commi 4-ter e 4-quater dell’art. 3 del Decreto-legge n. 5 del 10 febbraio 2009, convertito, con modificazioni, nella Legge n. 33 del 09 Aprile 2009 e ss.mm.ii., al momento della presentazione della manifestazione di interesse; 
  • essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. competente per territorio e in regola, al momento della presentazione della manifestazione di interesse o comunque entro i termini di chiusura di presentazione della stessa, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata;
  • esercitare, in relazione alla sede laziale, un’attività economica coerente con il settore 
  • non essere beneficiarie di agevolazioni pubbliche relative alla partecipazione alla manifestazione fieristica in questione né aver presentato domande di agevolazione per partecipare alla medesima manifestazione; 
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, attive e non siano sottoposte né essere state sottoposte, nei cinque anni precedenti, a procedure di liquidazione volontaria, liquidazione coatta, fallimento, concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale) ed ogni altra procedura concorsuale né abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni; 
  • possedere capacità di contrarre ovvero non siano state oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione; 
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che siano stati condannati con sentenza passata in giudicato ovvero nei cui confronti sia stato emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale (è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio); 
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nei rapporti con la Pubblica Amministrazione; 
  • essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, accertabile mediante acquisizione del DURC, ovvero
  • non essere soggetti agli obblighi in materia di regolarità contributiva e, quindi, non essere tenuti all’iscrizione presso alcun Ente previdenziale o assistenziale.

Il possesso dei requisiti è attestato mediante dichiarazioni rese al momento della partecipazione attraverso il modulo di manifestazione di interesse.
Tali dichiarazioni potranno essere verificate, così come stabilito dall’art. 71 comma 1 del D.P.R. 445 del 28.12.2000, come modificato dall’art. 264 del D.L. 19 maggio 2020 n. 34, con applicazione, nel caso di dichiarazioni mendaci, della decadenza dai benefici e delle sanzioni penali, rispettivamente previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo D.P.R., come da ultimo rese più severe per effetto del citato articolo 264.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare i seguenti adempimenti, entro e non oltre le ore 12:00 di venerdì 29 settembre 2023, pena la non ammissibilità della domanda:

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ GENERALI 

  • correttezza dell’iter amministrativo di presentazione della manifestazione di interesse (rispetto delle modalità e dei tempi); 
  • completezza della domanda di partecipazione ed invio della PEC entro la data e l’orario stabilito nelle modalità di presentazione della domanda. 

SELEZIONE

La selezione avverrà a cura di un Nucleo di Valutazione composto da:

  1. un rappresentante di Regione Lazio;
  2. un rappresentante di Lazio Innova;
  3. un rappresentante del Sistema Camerale di Roma.

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ GENERALI 

  • Correttezza dell’iter amministrativo di presentazione della domanda di partecipazione (rispetto delle modalità e dei tempi); 
  • Completezza della domanda di partecipazione.

CRITERI DI SELEZIONE E COMUNICAZIONE DI AMMISSIONE

Le Manifestazioni di interesse saranno accolte secondo l’ordine cronologico di arrivo trattandosi di “procedura a Sportello”.
A seguito dello svolgimento del processo di selezione, tutti i soggetti che hanno sottoposto la candidatura:

  • riceveranno una comunicazione via PEC – all’indirizzo e-mail indicato in sede di presentazione della manifestazione di interesse – circa di ammissione o meno all’iniziativa in oggetto;
  • i soggetti ammessi dovranno, entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della predetta e-mail, provvedere a comunicare via PEC la loro adesione definitiva ovvero la loro rinuncia; Il mancato rispetto dei termini per l’accettazione della proposta di partecipazione comporterà l’esclusione dell’azienda. A seguito dell’accettazione, l’azienda sarà tenuta a partecipare alla manifestazione in oggetto.
  • in caso di rinuncia di uno o più dei soggetti ammessi, si procederà a selezionare gli ulteriori soggetti risultati idonei, nel rispetto della graduatoria redatta dal Nucleo di Valutazione.

 
Si segnala, infine, che la suddetta manifestazione di interesse dell’impresa non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

CONDIZIONI DI ESCLUSIONE

Sono escluse dalla partecipazione le imprese già presenti alla manifestazione con un proprio stand e le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.
La mancata partecipazione o mancato presidio dello stand potrà essere causa di esclusione, ad insindacabile giudizio del Nucleo di Valutazione, alle future iniziative organizzate da Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione.

REGIME DI AIUTO

Considerata la volontà dell’Ente promotore di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime.
Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”. A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di massimo €3.700,00 (tremilasettecento/00) comprensivo di IVA, per impresa. Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento. L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.
In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.
Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Per informazioni rivolgersi a: 

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:
www.lazioinnova.it/laziointernational;
www.rm.camcom.it;
www.sviluppoeterritorio.camcom.it

Array
(
    [0] => Array
        (
            [elemento] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 2958
                    [post_author] => 2
                    [post_date] => 2023-12-15 08:35:30
                    [post_date_gmt] => 2023-12-15 08:35:30
                    [post_content] => 

Si è svolta sabato 23 marzo a Roma, nella Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano della Camera di Commercio di Roma la cerimonia ufficiale di premiazione dei vincitori del “Premio Roma Evo”, XXXI Concorso regionale per i migliori olii extravergine di oliva di Roma e del Lazio

Il Concorso è promosso dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso Sviluppo e Territorio, Azienda Speciale per lo sviluppo e la crescita di Roma e della regione Lazio, in collaborazione con la Regione Lazio, le associazioni di categoria di settore e le altre Camere di Commercio della regione.

Quest’anno al Concorso Premio Roma Evo, giunto alla XXXI edizione, hanno aderito 37 imprese, presentando 46 etichette di oli, ripartite come segue: Latina 12, Viterbo 10, Roma 9, Rieti 6. Totale domande etichette 46.

Regolamento

https://youtu.be/N1b4EXqSWwY
31° Concorso Premio Roma Evo 2024
https://youtu.be/ItgPj0D2Ppw
Video Premiati della XXXI edizione del Concorso
Premio Roma Evo 2024

Per maggiori informazioni scrivere a: sviluppo@sviluppoeterritorio.camcom.it

[post_title] => XXXI edizione del Concorso per i migliori olii di Roma e del Lazio “Premio Roma Evo” [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => xxxi-edizione-del-concorso-per-i-migliori-olii-di-roma-e-del-lazio-premio-roma-evo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2024-03-28 09:03:31 [post_modified_gmt] => 2024-03-28 09:03:31 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://sviluppoeterritorio.camcom.it/?post_type=concorsi-fiere&p=2958 [menu_order] => 0 [post_type] => concorsi-fiere [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) ) )

Primo piano

XXXI edizione del Concorso per i migliori olii di Roma e del Lazio “Premio Roma Evo”

Si è svolta sabato 23 marzo a Roma, nella Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano della Camera di...

Ultimo aggiornamento: 03 Ott 2023

ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del logo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

Media valutazione / 5. Vote count:

© Sviluppo e Territorio Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma
Skip to content